Buondonno - Homepage




L'Azienda
 

Il podere Casavecchia alla Piazza nelle mappe dei Capitani di Parte Guelfa del 1549 appare in chiara evidenza ed è segnato come “luogo di Lionardo Buonarroti”, nipote di Michelangelo.
Dalla corrispondenza tra lo zio, 74enne e residente a Roma, ed il nipote, si apprende che il podere fu acquistato da Michelangelo e che già a quel tempo il vino prodotto in questa zona era rinomato: “preferirei avere due barili di trebbiano piuttosto che otto camicie” scrive Michelangelo a Lionardo, aggiungendo di doverne far dono al Papa.

Noi, Gabriele Buondonno e Valeria Sodano, napoletani, agronomi, lo abbiamo acquistato nel 1988 e da allora con impegno e costanza ci siamo dedicati all’agricoltura, creando una piccola azienda dove si coltiva con il sistema dell’Agricoltura Biologica, si producono vini di qualità ed è possibile trascorrere vacanze a contatto con la natura.

Il podere è situato sulle colline del Chianti Classico, a metà strada tra Firenze e Siena; circondato da boschi, vigneti ed uliveti, si estende su circa 20 ettari di cui 8 coltivati a vigneto, 4 ad uliveto ed i restanti a bosco e pascolo.

Sin dal principio della nostra attività ci siamo orientati verso l’Agricoltura Biologica poiché ci è sembrato e ci sembra tuttora il miglior modo per entrare in punta di piedi ad operare in ambiente naturale cercando di alterare il meno possibile gli equilibri esistenti.

Dal 1989, con il numero 17, siamo iscritti al Cordinamento Toscano Produttori Biologici - www.ctpb.it -, una delle prime associazioni di produttori biologici nate in Italia.

Nel 1995 abbiamo fondato insieme ad un gruppo di piccole aziende biologiche toscane e piemontesi l’associazione Trimillii – Amici viticoltori di Piemonte e Toscana - www.trimillii.it -  oggi diventato Consorzio tramite il quale partecipiamo a mostre e fiere di settore nonché sperimentiamo nuove forme di promozione e collaborazione.